Archive for the ‘Uncategorized’ Category

Maremma Brand Index a Bto2011: lo studio di Officina Turistica

4 dicembre 2011

Quest’anno ho avuto l’onore ed il piacere di essere speaker alla BTO. Insieme ad altri colleghi abbiamo presentato una ricerca sulla Maremma toscana.

Ecco la parte della ricerca effettuata dall’amico Ivo Riccio di Officina Turistica.

Della parte di cui mi sono occupato insieme al dottor Guido Borà parlerò nel prossimo post

 

Osservatori Turistici di Destinazione: Chianciano Terme ed Arezzo

7 novembre 2011

Continua il lavoro nei Comuni della Toscana per implementare gli OTD. Speriamo che tutto questo lavoro (e le risorse pubbliche impiegate) non sia vano!
Ne riparleremo…

Comunicato Chianciano Terme
Conferenza stampa Arezzo

Un motivo in più per tornare all’isola d’Elba

1 maggio 2011

La recentissima notizia  che  Casa Campanella Resort è stata inserita tra le strutture ricettive vincitrici dello “Zoover Award 2011” ha ulteriormente aumentato il mio desiderio di tornare nell’incantevole isola d’Elba.

Mi sono già da tempo ripromesso di tornare a trovare i gestori dello splendido Hotel Cernia, una struttura gestita in maniera eccellente e di cui ho già parlato. Ma riflettendoci meglio, mi sono reso conto che i miei tour elbani dovranno comprendere anche Casa Campanella.

La notizia del riconoscimento da parte della community di Zoover mi ha infatti spinto a indagare: ho contattato il proprietario, Roberto, che ho avuto il piacere di conoscere l’anno scorso,  per fargli riempire il questionario che solitamente utilizzo per studiare le pratiche di sostenibilità delle strutture ricettive con cui lavoro. Inoltre mi sono messo a studiare le recensioni degli ospiti presenti in TA e Zoover.

Dalle reviews emerge in maniera inequivocabile la loro grande attenzione alla valorizzazione del territorio (dai prodotti locali offerti nella colazione a Km zero, al set di cortesia realizzato anch’esso con prodotti locali, agli itinerari suggeriti per conoscere l’Elba più autentica…)
Passando all’analisi del questionario, vi ho trovo ulteriori elementi di conferma della qualità ambientale dei loro servizi, che sono certificati Ecolabel.

A colazione offrono alimenti bio, incentivano l’adozione di pratiche sostenibili da parte dei loro ospiti, acquistano apparecchiature con certificazione ambientali ecc.

Che altro dire? Operatori come Francesca e Roberto dovrebbero essere presi come esempio da tutti i loro colleghi elbani. L’Elba è veramente un posto molto bello dove trascorre una vacanza, ma per  valorizzarla e salvaguardarla occorrerebbe una grande attenzione ambientale (oltre che una grande capacità di fare accoglienza, come dimostrano l’Hotel Cernia e Casa Campanella).

Operazioni innovative per promuovere l’isola per fortuna non mancano (vedi l’ottimo lavoro che sta facendo Robi Veltroni, che sta per accogliere diverse bloggers in arrivo a Lacona), sarebbe perfetto se fossero rafforzate dalla diffusione tra gli operatori delle pratiche di sostenibilità….

http://www.casacampanella.it/brochure/politica_ambientale_it.pdf

Social Day della Maremma e ToscanaLab sulla Sostenibilità

24 marzo 2011

Saranno 2 eventi assolutamente imperdibili.

Si comincerà domenica prossima con il Social Day, una giornata di incontro interamente dedicata alla Maremma Toscana dei Blog e dei Social Media. La conversazione sarà tra i blogger locali e alcuni dei più importanti blogger nazionali esperti di turismo e non solo
Il luogo: Parco Nazionale Tecnologico Archeologico delle Colline Metallifere a Gavorrano.

Il lunedì sarà di scena il ToscanaLab, dedicato al tema della sostenibilità e alle sue connessioni con il Web 2.0
Nel pomeriggio si parlerà di turismo sostenibile.
Il programma è assolutamente ricchissimo.
Il luogo: Palazzo dell’Abbondanza, Sala congressi, Via Goldoni, Massa Marittima

Lettera di invito al Social Day
Programma ToscanaLab

Non potete mancare!!

Il Turismo sostenibile e l’Hotel Cernia

19 ottobre 2010

Ho appena passato un weekend all’Hotel Cernia, ho avuto così modo di vedere di persona quello che Francesca mi aveva raccontato nella video intervista fattale in occasione della Festa dell’uva di Capoliveri.
Scendiamo nei particolari.

La cucina emozionale a km 0, anzi a 200 metri
Si cammina nei dintorni dell’Hotel immergendosi nel territorio, nella sua storia, nelle sue bellezze, incontrando così gli elementi naturali che diventeranno più tardi gli ingredienti dei piatti tipici che si degusteranno. Il cibo si trasforma così in una esperienza in cui si rivivono le emozioni della giornata appena trascorsa.

Turismo esperienziale
Qui si può parlare veramente di turismo esperienziale. Il soggiorno nell’Hotel è denso di esperienze: le spiagge di sabbia e di granito di Capo Sant’Andrea; lo slow travel immersi nella verdissima natura dell’Elba; i corsi di cucina; le meraviglie dell’orto botanico e delle ceramiche lì inserite (una particolarità di questo Hotel davvero unico), opere d’arte di artisti che ogni anno cambiano, rendendo così la vacanza all’Hotel Cernia ogni anno diversa; i concerti dei musicisti qui spesso ospitati…

Accoglienza autentica
Qui l’accoglienza è autentica, così come genuina è la passione che tutti loro mettono nel lavoro. Qui non si è turisti ma ospiti. Nel turismo di qualità si incontrano persone e culture diverse, non “portafogli con le gambe”!!!

Dopo il soggiorno ho capito qualcosa in più su che cosa debba essere il turismo sostenibile. Si deve amare questo lavoro, ci si deve mettere passione e autenticità. Se si ama la propria storia, le proprie tradizioni e il proprio territorio e si crede nel valore assoluto delle relazioni umane, allora la strada verso un turismo sostenibile si trova naturalmente. Il consulente in questo caso può al massimo fornire dei consigli su aspetti tecnici e gestionali ma il grosso del risultato è merito di persone che, come loro, mettono il cuore in quello che fanno.

 

Festa dell’uva di Capoliveri, Elba e Turismo Sostenibile

18 ottobre 2010

I primi giorni di Ottobre ho fatto parte di un Social Media Team creato ad hoc per seguire la XV^ Festa dell’uva di Capoliveri. Ho avuto così l’occasione di fare delle video interviste su Elba e turismo sostenibile. Ho provato a coprire il più ampio spettro possibile di punti di vista (ricettività, governance, ristorazione e prodotti locali ecc). Il risultato sono 2 interviste ad operatori della ricettività (un albergo ed un camping), una ad un rappresentante dei comuni ed una al responsabile locale di Slow Food. Tutti mi hanno confermato le grandi potenzialità che questa bellissima isola ha di diventare una destinazione di turismo sostenibile. C’è sicuramente da lavorarci, ma un gruppo di attori locali sensibili sul tema esiste e potrebbe diventare l’attivatore di un progetto di sviluppo turistico sostenibile.
Penso al direttore dell’APT Arcipelago, al Comune di Capoliveri e all’Unione dei Comuni dell’Arcipelago, a Slow Food, ad aziende ricettive come l’Hotel Cernia, Casa Campanella, il Camping Valle Santa Maria….



 

 

Rete Necstour – Osservatori Turistici di Destinazione

7 ottobre 2010

Sembro quasi una persona seria…..

Presentazione OTD Montaione

Presentazione OTD Vinci

La Festa dell’uva di Capoliveri

24 settembre 2010

Dal 1° di ottobre fino al 4 sarò ospite nella bellissima Isola d’Elba per partecipare, all’interno di un Social Media Team, alla Festa dell’uva di Capoliveri, giunta alla sua quindicesima edizione.
Insieme agli altri bloggers racconterò questo evento (o meglio ne faciliteremo il racconto) ovviamente provando a farlo dal mio punto di vista di consulente nel campo del turismo sostenibile.
Come ci spiegano quelli bravi, la sostenibilità è fatta di 3 componenti:

  • la sostenibilità ambientale
  • la sostenibilità sociale e culturale
  • la sostenibilità economica

Pur non conoscendola ancora direttamente, la Festa dell’uva di Capoliveri mi sembra abbia diverse caratteristiche di sostenibilità turistica:

  • è un evento che lega una comunità al suo passato e alle sue tradizioni
  • è un evento che unisce la comunità, rafforzandone coesione e identità
  • è un evento che mira a valorizzare i prodotti del territorio
  • è un evento che celebra il vino, la vendemmia, il “rapporto d’amore” tra una comunità  ed il suo territorio…

Credo che l’Isola d’Elba abbia grandi potenzialità come destinazione di turismo sostenibile e sarebbe un vero peccato non riuscire a trasformare queste potenzialità in realtà….

http://www.facebook.com/event.php?eid=138818266139512&index=1

http://francescaturchi83.wordpress.com/2010/09/24/festa-dell-uva-capoliveri-2010-news-curiosita-foto/

http://www.officinaturistica.com/2010/09/welcome-bloggers-un-social-media-team.html

Ps: un grazie a Robi Veltroni per la splendida opportunità

Green Revolution e Social Web Revolution 2

4 giugno 2010

Terra Futura 2010
Conversazioni sul tema green marketing e green washing

http://www.regione.toscana.it/regione/export/RT/sito-RT/Contenuti/
multimedia/video_intoscana_it/visualizza_asset.html_278478429.html

Green Revolution e Social Web Revolution

26 maggio 2010

Sono appena tornato da una 3 giorni di fuoco all’isola d’Elba. Ho seguito l’interessantissimo BTO edizione Isole e ho a lungo conversato con diverse persone fra relatori, addetti ai lavori, bloggers (il mitico gruppo che anima il Web Travel Marketing Magazine)
Sono sempre più convinto che le 2 più importanti rivoluzioni in atto in questo periodo storico siano 2 facce della stessa medaglia. Credo che occorra sempre più collegarle e intrecciarle.  In questo modo potrebbero rafforzarsi reciprocamente. L’obiettivo è avere un Mondo sostenibile e centrato sulle relazioni umane orizzontali (condivisione, collaborazione…)

Continua….

http://www.facebook.com/web.travel.marketing

http://www.facebook.com/BTO.Educational?ref=ts

http://www.facebook.com/pages/Invertising/184771530204?ref=ts